Smaltimento Eternit no image

Published on aprile 5th, 2012 | by

0

smaltimento eternit iva 10

Il Decreto Salva Italia ha snellito le procedure per lo smaltimento di eternit definendo le detrazioni fiscali per i lavori di bonifica.

Per la manutenzione ordinaria e straordinaria di un appartamento è previsto un abbattimento del regime iva al 10% e possono beneficiare sia le persone fisiche che le persone giuridiche proprietari o destinatari di immobili oggetto di intervento di riqualificazione.

La detrazione fiscale può essere ripartita in soli 3 anni oppure da 3 a 10 anni e i tetti massimi di detrazione variano dai 30.000,00 ai 100.000,00 euro.

Quando l’intervento di rimozione e di smaltimento dell’amianto o eternit precede la realizzazione di impianti alimentati da energia rinnovabile, il nuovo Conto Energia prevede una maggiorazione pari al 10% sulla tariffa incentivante.

In caso di ricostruzione di nuova copertura, realizzata con criteri che rispondono precisamente ai requisiti della riqualificazione energetica degli edifici, è previsto un ulteriore riconoscimento in premio percentuale che sarà assegnato in proporzione al recupero di efficienza energetica conseguito.

La detrazione fiscale permette di abbattere l’imposta dovuta all’Erario nella misura del 36% e del 55%, ma, solo nel caso di smaltimento e di contestuale coibentazione di eternit, per la parte di costi da sostenere per lo smaltimento dei tetti o di strutture inquinanti e assieme ad una contestuale effettuazione di interventi di efficienza energetica che permettano una riqualificazione in linea con le ultime direttive.

Le detrazioni sono dilazionate in 10 anni e non possono superare i 48.000 euro per lavori eventualmente effettuati dopo il 1998. I benefici fiscali sullo smaltimento dell’eternit trovano una logica da quando, con la legge 257/1992, riconoscendo la pericolosità di tale materiale per l’uomo si sono incentivati piani di bonifica e smaltimento di amianto.

Tags:




Back to Top ↑