Incentivi Fotovoltaico Amianto

Published on settembre 20th, 2012 | by Iacopo

0

Perché scegliere gli incentivi smaltimento eternit

Perché scegliere gli incentivi smaltimento eternit? La questione eternit tocca da vicino migliaia di realtà. Con le nuove direttive 2012 del Governo Monti è stata reintrodotta l’IMU, che rende stabilimenti rurali (e non) un patrimonio costoso da mantenere. Quindi chi si trova in possesso di un edificio agricolo che dispone di un rivestimento del tetto in eternit, oltre a mettere a rischio la propria salute, incorre, presto o tardi, in costi di smaltimento in aggiunta alle tasse.

Ma in questo caso abbiamo una soluzione: gli incentivi smaltimento eternit. Tre sono le alternative. Possiamo attendere gli incentivi a fondo perduto di Regioni e Provincie, sempre più rari, che possono coprire fino il 50% della spesa totale da affrontare. Oppure investire le proprie risorse sul fotovoltaico.

Si ha così diritto agli incentivi eternit,+0,05 euro per kWh prodotto dell’impianto, e lo smaltimento viene ampiamente ripagato in un arco temporale di 20 anni. Anzi, oltre a ritornare in possesso dei denari relativi all’iniziale esborso, si ha un ricavo pari a circa il doppio della spesa effettuata per lo smaltimento più il rifacimento del tetto.

Infine, potremmo optare per affittare il tetto ad aziende e società che hanno la forza economica necessaria ad affrontare l’investimento del fotovoltaico. Si tratta di una possibilità a rischio zero per chiunque voglia eliminare il problema eternit senza spendere un soldo. Ovviamente c’è interesse proprio per quei tetti realizzati con eternit e questo interesse varia anche in base alle decisioni che prende ogni anno il governo nonché sull’andamento dei prezzi dei pannelli.

Tags:




Back to Top ↑