Smaltimento Eternit no image

Published on maggio 26th, 2012 | by Iacopo

0

Indennizzi Eternit: nessuno vuol pagare

Ancora nessun risarcimento per le vittime dell’Eternit, che dovranno ancora aver ulteriore pazienza.

I due protagonisti dell’intera vicenda, il barone belga Louis De Cartier e il miliardario svizzero Stephan Schmidheiny, oltre ad essere stati condannati a 16 anni di carcere (a questo si rimanda ad un altro articolo precedente), avrebbero anche dovuto pagare un risarcimento di circa 100 milioni di euro, la cui maggior parte, che ammonterebbe al 70% dell’intera somma, era a carico di De Cartier.

Nessuno dei due è intenzionato a versare gli indennizzi stabiliti dal tribunale di Torino, e pare che anche la società coinvolta, la Etex, facilmente riconducibile alla multinazionale Eternit, non intenda sborsare neanche un centesimo.

Così, almeno per il momento, sia gli enti che i familiari delle vittime e dei malati non vedranno sul conto neanche il versamento delle cosiddette “provvisionali”, ovvero gli acconti del risarcimento vero e proprio. Ecco che allora i loro avvocati hanno sollecitato il pagamento, in quanto la parte civile ha  tutto il diritto di incassare quei soldi, sebbene non riportino in vita chi purtroppo è morto, né guariscano tutti coloro che hanno riscontrato malattie dovute al contatto e alla respirazione di quelle sostanze nocive.

Per tutta la durata dell’udienza di primo grado, gli imputati non hanno voluto rilasciare dichiarazioni, né dare indicazioni circa il risarcimento, e ora,
sembra vogliano sottrarsi all’esecuzione della sentenza, spiega Sergio Bonetto, uno degli avvocati della parte civile.

Tags:




Back to Top ↑