Smaltimento Eternit

Published on febbraio 8th, 2013 | by Iacopo

0

Come avviene lo smaltimento eternit?

Come avviene lo smaltimento eternit? La questione dello smaltimento eternit è divenuta urgente all’attenzione dell’opinione pubblica grazie all’eco mediatico suscitato dal cosiddetto Processo Eternit. In realtà, con la legge 257 del 1992 l’amianto è stato vietato in tutta la Penisola. In base a tale norma sono sorte delle specifiche legislative che contemplano le modalità di smaltimento eternit.

Sono numerose le circostanze che implicano procedure di smaltimento eternit. Questo materiale, infatti, è stato impiegato per le coperture abitative e industriali. La prima operazione da compiere è individuare un contatto diretto con alcune società specializzate vicine alla vostra area di residenza. Badate all’iscrizione all’Albo Nazionale delle Imprese Esercenti Servizi di Smaltimento Rifiuti.

Dopo un primo contatto sarà l’azienda stessa a presentare all’ASL di pertinenza un piano ricco di dettagli inerenti tempi e modalità di bonifica. Visti i riverberi che la questione ha sulla salute, lo smaltimento eternit deve essere curato solo da ditte con una vasta esperienza nel campo della sicurezza.

Se invece si tratta di gestire piccoli quantitativi di materiale, è possibile eseguire personalmente l’intervento, purché vengano rispettati tutti i dettagli definiti dalla legge in merito sia all’effettivo smaltimento che al trasporto.

Ma quali sono i requisiti per eseguire personalmente lo smaltimento eternit? Avete bisogno di una serie di misure volte a salvaguardare la vostra salute. In particolare, dovrete acquistare: maschera facciale filtrante monouso, tuta monouso antipolvere, guanti, vernice incapsulante, pompa airless, nastro adesivo, etichetta di identificazione. Materiali reperibili come Kit rimozione eternit disponibili su portali Web dedicati.

Tags:




Back to Top ↑