Smaltimento Eternit

Published on ottobre 30th, 2012 | by Iacopo

0

Amianto normativa 2012

Amianto normativa 2012. Quando facciamo riferimento all’eternit parliamo di un marchio registrato, nonché del nome dell’azienda che produce una tipologia di “fibrocemento”, che è anche chiamato “cemento-amianto”, consistente in una mistura di cemento e fibre.

Brevettato nei primi anni del Novecento, è stato impiegato prevalentemente in edilizia per la realizzazione di tettoie, tegole, coperture ondulate, cisterne, coibentazioni, vasche e altro ancora. Ma per quale motivo eternit e amianto sono pericolosi? Cosa ha condotto ad amianto normativa 2012? L’eternit è una sostanza assai pericolosa perché realizzata usando fibre di amianto, che nel corso degli anni si è scoperto essere un materiale cancerogeno. Nello specifico appaiono assai dannose le polveri di amianti, che se inalate a lungo possono provocare tumori della pleure (esempio il mesotelioma) e dei bronchi.

Sulla scorta di queste evidenze scientifiche, in Italia è nata la legge anti amianto. É proibita infatti l’utilizzo, l’estrazione, l’importazione e la commercializzazione dell’amianto con la Legge n.257 del 27/03/1992. A ciò si è aggiunto un altro evento rilevante. Il 13 febbraio 2012 si è concluso infatti presso il Tribunale di Torino il famoso “Processo Eternit”, che ha condannato a 16 anni di reclusione i due dirigenti della Eternit AG, ritenuti responsabili delle morti di ex-dipendenti per mesotelioma.

Lo stato italiano ha poi predisposto un sistema di incentivi 2012 per lo smaltimento eternit. In particolare il Quarto Conto Energia ha riconosciuto degli inventivi per la sostituzione delle coperture in amianto con impianti fotovoltaici.

Nel’articolo 14 (“Premi per specifiche tipologie e applicazioni di impianti fotovoltaici”) del DM 05/05/2011 conosciuto come 4° Conto Energia, vengono infatti definiti i premi per gli impianti fotovoltaici installati in sostituzione di Eternit e amianto.

Tags:




Back to Top ↑